Con il “Corso di Cucina Tipica”, i sapori e saperi della tradizione gastronomica maruggese alla portata di tutti


Era all’incirca il 2010… Quanti anni sono passati da quei primi servizi televisivi di TeleRama, che hanno fatto conoscere Maruggio non solo per le sue bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche, ma anche – e soprattutto – per le sue prelibatezze enogastronomiche…

Grazie a Isabel Tramacere, Maria Pia Mazzotta, Sandro Romano e grazie alla disponibilità dei tanti amici maruggesi coinvolti, abbiamo registrato tanti video che poi sono andati in onda (e ancora lo sono, in heavy rotation) nel corso della rubrica “Salento d’Amare” o “Terre del Salento”, contribuendo a promuovere il patrimonio culturale del nostro paese.

Quel sincero sentimento di attaccamento per le proprie origini e quella smisurata dedizione per il recupero delle belle tradizioni culinarie locali, non si sono mai sopite, e si sono evolute nel corso del tempo, attraverso gli originali quaderni illustrati con fotografie e semplici didascalie tradotte anche in inglese (la collana on-line “Le ricette – illustrate – della tradizione maruggese” edita dall’A.P.S. “Play your Place” a partire dal 2015), pensati per accompagnare visivamente passo passo coloro che vogliono “mettere le mani in pasta” e prepararsi da soli i prelibati piatti dei nostri nonni.

Ricercare, mantenere e valorizzare le memorie del luogo promuovendo iniziative ed eventi di diverso genere alla continua scoperta di suggestioni e di itinerari che mettano in luce tutte le bellezze, le bontà naturali e la genuinità dei prodotti della terra, è da sempre l’obiettivo della “Pro Loco Maruggio”.
Per tutti, sia d’esempio la famosa “Strada dei Saperi e dei Sapori” (che quest’anno giungerà alla quindicesima edizione), ideata proprio per far riscoprire le radici culturali di Maruggio attraverso la valorizzazione del cibo e dei saperi ad esso connessi, promuovendo un corretto stile alimentare.

Per questo ci abbiamo “preso gusto”, e con gli amici della “Pro Loco” di Maruggio (in primis il Presidente Massimo Quaranta e l’instancabile Stefania Chiego) e assieme a tanti operatori dell’accoglienza turistica che operano sul nostro territorio (Masseria “Le Fabriche”, Affittacamere “Luvì”, B&B “Le Vele”), abbiamo ideato un vero e proprio “Corso di Cucina Tipica”, aperto a coloro che vogliono imparare l’arte culinaria dalle migliori casalinghe del paese, che si sono gentilmente messe a disposizione per trasmettere i segreti dei fornelli.

È un modo per recuperare una sapienza che, forse, nel tempo rischia di perdersi, ma è anche un modo per far conoscere meglio la nostra cultura ai tanti visitatori curiosi che scelgono di soggiornare nei nostri luoghi, attirati dalle cose genuine che sono ancora custodite dalla nostra comunità.
È anche un modo per costruire delle relazioni virtuose tra persone animate dalla sana volontà di far bene per il territorio, motivazione che li spinge a riconoscersi e a creare quella rete di collaborazione orizzontale nella quale ognuno diventa attore di un miglioramento.
Un percorso, quindi, che parte da lontano, lineare, coerente e sempre in divenire, che si realizza grazie alla passione vera di tanti protagonisti autentici del nostro meraviglioso paese!

Se siete interessati ad imparare le tecniche base di preparazione dei più famosi piatti della tradizione maruggese, allora non vi resta che seguire il calendario delle lezioni che si svolgeranno a rotazione presso le strutture che hanno aderito al progetto. Sulla base delle vostre curiosità, potrete scegliere a quale lezione partecipare per imparare.

Domenica 26 Marzo 2017 presso la Masseria “Le Fabriche” si svolgerà la prima lezione del corso, e i partecipanti che si sono già prenotati potranno “sporcarsi le mani di farina” per preparare (e poi anche cuocere e degustare) le tradizionali “puddiche” pasquali maruggesi.

Il corso è patrocinato dal Comune di Maruggio, ed ha come media partner “La Voce di Maruggio”, di cui è direttore il nostro Fernando Filomena, sempre disposto a pubblicizzare gli eventi che fanno crescere il nostro territorio, in qualità e originalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *